Note:

Total Cost of Ownership: 

“Total Cost of Ownership” è stato definito da Shell Lubricants come l’ammontare totale della spesa per le attrezzature industriali, comprensivo del costo di acquisto e di gestione, calcolati sull’intero ciclo di vita, e altresì comprensivo dei costi della mancata produzione durante i periodi di fermo macchine/veicoli. Nel 2015 Shell Lubricants ha commissionato la ricerca “Total Cost of Ownership” e ha pubblicato un white paper con case study specifici sulle società di trasporto o che gestiscono flotte alle quali una corretta scelta e gestione dei lubrificanti ha garantito risparmi economici. Metodologia, risultati del sondaggio e White Paper sono disponibili su richiesta.

Shell Global Promotion 2017:

La manifestazione ha premiato i clienti Shell Rimula più fedeli provenienti da tutto il mondo, offrendo loro un’esperienza unica. I partecipanti hanno avuto la possibilità di assistere in prima persona alle sfide che gli oli motore Shell Rimula sono in grado di superare quando i mezzi pesanti vengono messi a dura prova: esperti del settore hanno illustrato le ultime novità in materia di motori e lubrificanti per mezzi pesanti e gli ospiti hanno assistito a dimostrazioni high-tech sul funzionamento e sulle potenzialità di Shell Rimula. Durante l’evento, gli ospiti hanno anche potuto testare i lubrificanti della gamma Shell Rimula nella sfida “Be ready for the unexpected” che ha messo alla prova le capacità di guidare i mezzi pesanti, in un confronto che ha visto competere team, veicoli e gli oli motore Shell Rimula.

Shell Rimula R4 L: eccellente controllo dell’ossidazione dimostrato dal test specifico Volvo T-13, il più severo del settore. Il livello di controllo raggiunto dal prodotto supera del 39% il limite imposto dalla specifica API CK-4, riducendone l’ispessimento. Il test Volvo T-13, il più rigoroso del settore, ha dimostrato la scarsa tendenza all’ispessimento del nuovo Shell Rimula R5 LE grazie a un controllo ottimale dell’ossidazione – superiore del 76% rispetto al limite API CK-4. Nella prova PDSC, il prodotto ha dimostrato un controllo dell’ossidazione più efficace del 40% rispetto ai requisiti ACEA E9.

Shell Rimula R4 L: elevata stabilità al taglio anche dopo prove di stabilità intensive, ben oltre la soglia della specifica API CK-4 e del nuovo limite Volvo VDS-4.5. Shell Rimula R5 LE si mantiene entro il range del grado di viscosità SAE 10W-40 o 10W-30 anche nelle prove di resistenza al taglio più impegnative e prolungate: la viscosità è rimasta inalterata anche dopo 400 cicli.

Shell Rimula R4 L e Shell Rimula R5 LE: eccellente controllo dell’aerazione, superiore al limite API CK-4 per il test di rilascio dell’aria Caterpillar (COAT, Caterpillar Oil Aeration Test). 

Shell Rimula R4 L: è stato rilevato il 37% in meno di usura rispetto a tutti i parametri di collaudo imposti dalla specifica API CK-4. Shell Rimula R5 LE: oltre il 53% di usura in meno dell’albero a camme rispetto ai nuovi, stringenti limiti MB 228.31. Il prodotto ha dato prova anche di una perfetta protezione anti-usura delle camme e punterie: fino al 53% in meno per le punterie e fino al 55% in meno per le camme rispetto ai limiti CK-4 nel test sul motore Cummins ISB (350 ore). 

Shell Rimula R4 L e Shell Rimula R5 LE: elevata resistenza all’accumulo di depositi dimostrata dai test sui motori Caterpillar. Nella prova Caterpillar C13, Shell Rimula R4 L ha ottenuto un punteggio superiore del 70% rispetto al limite API CK-4 sui depositi. 

Fonte: Scania.com

Il sondaggio commissionato da Shell Lubricants è stato realizzato dalla società di ricerca Edelman Intelligence, che tra novembre e dicembre 2015 ha intervistato 395 operatori del settore della gestione delle flotte che acquistano, influiscono sull’acquisto o utilizzano lubrificanti/grassi per il loro lavoro in 8 paesi (Brasile, Canada, Cina, Germania, India, Regno Unito, Russia, Stati Uniti). Per maggiori dettagli visitate il sito www.edelmanintelligence.com.

In base ai risparmi assicurati ai clienti di Shell Lubricants tra il 2011 e il 2015.

Risparmi nell’ultimo triennio. *Cifra basata sulla conversione della valuta locale nell’importo equivalente in dollari americani.