Migliaia di studenti europei sono pronti per far registrare nuovi record alla guida dei loro veicoli a basso consumo. La Shell Eco-marathon Europe 2019 si avvicina: quest’anno la competizione si svolgerà durante l’evento Make the Future Live (1-5 luglio), presso il Mercedes-Benz World a Weybridge, Londra.

La Shell Eco-marathon è la più importante competizione per l’innovazione nella mobilità che si svolge ogni anno in Europa, America e Asia e coinvolge oltre 5000 studenti nei tre continenti. La competizione avviene in un contesto in cui i leader di oggi e di domani, oltre a un vasto pubblico fortemente interessato alle tematiche energetiche, incoraggiano il dibattito su soluzioni sostenibili per affrontare la crescita del fabbisogno energetico mondiale. Scopo dell’iniziativa è di coinvolgere i cittadini europei su tematiche relative all’energia e alla mobilità, ponendosi come fonte di ispirazione nel considerare soluzioni innovative.

I 161 team in gara provengono da 25 paesi e animeranno la prossima edizione di una competizione ormai storica, nata nel 1985 per trovare il team che, grazie alla sua creatività e al know-how tecnico, riesca a percorrere la maggiore distanza con l’equivalente di 1 kWh o 1 litro di carburante. Due le tipologie di veicoli ammesse: UrbanConcept – veicoli simili alle automobili tradizionali – e Prototype – veicoli leggeri e ultra-efficienti, spesso a tre ruote. La scelta del motore, e quindi del carburante, può ricadere invece su tre categorie: motori a combustione interna (benzina, diesel, etanolo), batterie elettriche o celle a combustione di idrogeno.

“La Shell Eco-marathon racchiude scienza, tecnologia, ingegneria e matematica al massimo della loro espressione. Studenti provenienti dagli istituti tecnici e dalle università sono incoraggiati a sviluppare veicoli altamente efficienti nell’ottica di rimodellare la mobilità del futuro. Sono curioso di scoprire i progetti di questa edizione!”, ha dichiarato Norman Koch, Global General Manager dei festival Make the Future.

Dopo il successo del team francese Microjoule-La Joliverie, che si è imposto nell’ultima edizione percorrendo 2,324 km con un litro di carburante, i team italiani andranno a caccia di rivincite su un tracciato nuovo di zecca, che metterà alla prova le tecnologie dei veicoli e la strategia delle squadre. Il programma di questi 5 giorni di gara culminerà con la grande finale tra piloti del “Drivers’ World Championship”, un testa a testa tra i team di UrbanConcept provenienti da America, Asia ed Europa.

Le squadre italiane hanno raggiunto sempre risultati positivi e popolato spesso il podio delle differenti categorie. Quest’anno gli studenti che si stanno preparando a rinnovare i fasti del nostro Paese nella manifestazione sono FAENZAitiRACING, FAENZAnaftaRACING, Team H2politO - Molecules going hybrid, Team Zero C, H2politO - molecole da corsa, UNIBAS RACING TEAM, Eco-HybridKatane, mecc -E. Le squadre provengono sia dal mondo accademico - Politecnico di Torino, Università degli Studi della Basilicata, Politecnico di Milano e Università degli Studi di Catania – sia dagli istituti tecnici ITIP L. Bucci di Faenza e ITIS Leonardo da Vinci di Carpi.

“La Shell Eco-marathon è una competizione storica, importantissima in termini di innovazione, perché vuole dare una voce alle generazioni più giovani che vogliano ideare e progettare il futuro della mobilità”, ha commentato Valeria Contino, Responsabile Relazioni Esterne Shell Italy, Spain & Adriatics. “Siamo molto fieri della partecipazione dei ragazzi italiani, giovani talenti provenienti da scuole e università che si misureranno con studenti da tutta Europa e arricchiranno il loro bagaglio culturale in vista dell’ingresso nel mondo del lavoro, offrendo magari anche spunti utili alle aziende del settore”.

Per maggiori informazioni sulla Shell Eco-marathon visita il sito o seguici su Facebook e Twitter.