Shell Lubricants, da 12 anni leader globale nella fornitura di lubrificanti1, è alla continua ricerca di formulazioni innovative capaci di rispondere alla crescente domanda di oli lubrificanti per veicoli elettrici (VE). La gamma E-fluids di Shell Lubricants - frutto della ricerca effettuata presso i laboratori di Amburgo e Shangai da scienziati esperti nella lubrificazione - aiuta le batterie a diminuire le emissioni di C02 e, grazie al livello ultra-basso di viscosità, ne estende la durata contrastando l’invecchiamento dei motori.

I produttori di veicoli stanno affrontando una sfida complicata: rivoluzionare il proprio business model in ottica della mobilità elettrica. Questo si traduce in un ripensamento delle auto, sia in termini ingegneristici che di design, cambiando di conseguenza anche le esigenze di manutenzione. Infatti, come tutti i veicoli, anche quelli elettrici hanno bisogno dei lubrificanti per funzionare. Questi vengono inseriti “first fill”, ovvero direttamente dai produttori. Dopo il primo riempimento negli ambienti sigillati dei veicoli elettrici, i liquidi devono performare a livelli ottimali durante tutto il ciclo di vita dell’automobile. Motivo per cui la scelta dell’olio giusto diventa di fondamentale importanza. 

Tuttavia, i lubrificanti progettati per i motori a combustione interna difficilmente soddisfano le esigenze dei propulsori altamente tecnologici dei veicoli elettrici. Shell, grazie alla duplice esperienza nel mondo dei lubrificanti e nel settore energetico, ha sviluppato la gamma E-Fluids, appositamente realizzata per il primo riempimento. 

"La mobilità elettrica è una delle soluzioni che contribuirà a soddisfare la crescente domanda di trasporto in un mondo a basse emissioni di carbonio. Dalla generazione di energia, alla ricarica e ora con la nuova gamma di E-Fluids, Shell mira a soddisfare le esigenze di un numero crescente di conducenti di veicoli elettrici" commenta Roberto Paganuzzi, Technical Director Europe di Shell, che spiega “I lubrificanti Shell forniscono la massima protezione indipendentemente dall'auto che guidi. I nostri nuovi E-Fluids sono il risultato di importanti investimenti in R&S, dove la sinergia e la collaborazione con le case automobilistiche di tutto il mondo diventa fondamentale per migliorare le prestazioni dei veicoli, estendere la loro autonomia e ampliarne il ciclo di vita.”

Il mercato dei veicoli elettrici è in continua crescita: ogni anno aumenta del 40-50%2. Come anticipato dall’International Energy Agency, si prevede che entro il 2040 i veicoli elettrici saranno 280 milioni, motivo per cui Shell prosegue nella ricerca e nell’innovazione anticipando le esigenze dei propri clienti. 

“Migliorare la mobilità elettrica è una sfida impegnativa, per la quale ogni attore deve fare la propria parte. Per questo lavoriamo al fianco dei produttori, aiutandoli ad affrontare i continui cambiamenti che coinvolgono il mondo automotive e fornendo loro gli strumenti per proteggere al meglio le nuove tecnologie.” – conclude Benedetto Forlani, marketing manager Europe di Shell.

[1] https://www.klinegroup.com/synthetics-afvs-and-e-commerce-offer-opportunities-for-the-global-lubricants-industry/

[2] IEA Global EV Outlook 2018 
 

Per maggiori informazioni:

Valeria Contino
Responsabile Relazioni Esterne
Shell Italia Oil Products S.r.l.